lpado.blog

Un Blog francamente superfluo

Tag: facebook

Metropolis

by AsinoMorto

C’era questa sottile tensione tra nativi e immigrati digitali, come la nebbia che entra ovunque e uccide la visuale, come un filo elettrico scoperto, che frigge e lo senti vibrare, nel buio senza luna.

Una questione di sensibilità e priorità, prima che di linguaggio.

I primi, amanti dell’ampiezza, del rapido collegamento dell’uccello che vola e sente la traiettoria. I secondi, sacerdoti della profondità e del ragionamento, della secolare propensione alla digestione lenta.

E non serviva umiliare i primi con l’accusa di essere superficiali, che la velocità era il metodo, non aver paura di sbagliare e riprovare, adeguarsi istantaneamente al vento, centrare milioni di moving target, semplicemente cambiando processore. Che tanto non potevano capire.

Leggi il seguito di questo post »

Twitter non è Facebook

by AsinoMorto

Qualche giorno fa, i Wu Ming hanno promosso su Twitter il tag #twitterisnotFB per discutere delle differenze tra Twitter e Facebook.

Nel mio piccolo ho partecipato con entusiasmo e, alla fine, è venuto fuori un commento alla discussione sul sito dei Wu Ming (attività per me rarissima).

Oggi poi è volato qualche tweet con @ioeilmiopc e @Staserabrodino sull’argomento se Twitter fosse luogo da poeti o per parlare di politica o tutti e due.

Leggi il seguito di questo post »

-1 a Spider Truman e al tag #casta

by AsinoMorto

For whom it may concern, ho appena tolto il “mi piace” dalla pagina di Spider Truman su Facebook.

Atto politico, molto snob, ma assolutamente necessario perché non voglio fare parte della stessa categoria sociologica dei suoi follower, che, senza offesa, mi sembrano un po’ troppo sul qualunquista banaleggiante.

Anzi, consiglio di leggere qui e qui.

E non ho altro da aggiungere sull’argomento.

di AsinoMorto

Per quanto comprendo che la notizia non rivesta particolare importanza, registro a futura, eventuale, memoria che sto vivendo un disamoramento cosmico per Facebook (che mi ci trovo un po’ stretto, con licenza parlando) e una passionaccia irresistibile per Twitter.

In attesa di riflettere sui motivi profondi, questo è quanto.

di AsinoMorto

Se volete farvi qualche risata, seguite Pontida 2011 sul web (cercare “pontida 2011” su FB e #pontida su Twitter).

Le pagine Facebook sono uno spasso. L’unico problema è che tra gli incommensurabili post dei leghisti e le prese per i fondelli dei non leghisti, non si distingue chi ci fa e chi ci è.

Anzi, io penso che i post dei leghisti siano in realtà post dei non leghisti che vogliono prendere per il culo i leghisti veri, perché non è possibile che i leghisti siano così deficienti. E, quindi, i post dei non leghisti che prendono per il culo i leghisti, sono senz’altro postati da leghisti fini umoristi, che ce ne saranno senz’altro. O no ?

Su Twitter (altro…)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: