Le pere indivise

di AsinoMorto

In uno dei suoi taccuini in cui Ennio Flaiano ha tracciato tante descrizioni essenziali per la storia della vita civile italiana, è riportato il ricordo di una cena al Quirinale in cui Mario Pannunzio e la piccola équipe del “Il Mondo” furono ospiti di Luigi Einaudi, Presidente della Repubblica.

Otto commensali e un maggiordomo che vigila sulla scena. Alla frutta, il Capo dello Stato, avendo notato nel vassoio pere grandissime, domanda ai suoi commensali se qualcuno ne vuole dividere una a metà con lui.

Lo stesso Flaiano accetta prontamente l’offerta e si vede depositare nel piatto mezza pera dal maggiordomo sorpreso e quasi seccato.

E lo scrittore commenta: “Dopo Einaudi cominciò per l’Italia la Repubblica delle pere indivise”.

via

Annunci