Sogna

di AsinoMorto

Sognare è una difficile attività intellettuale che mostra tutto il suo valore nella consapevolezza che i sogni non si avverano, ma questa non è una buona ragione per smettere.

Naturalmente qui per sognare, si intende “sognare ad occhi aperti”, laddove sognare dormendo si configura come azione involontaria e quindi praticamente gioco sleale. I veri sognatori, sognano quando uno meno se lo aspetta. Te ne accorgi solo per un lieve sorriso e uno sguardo, che per un attimo vola via.

Sognare è faticoso ma bisogna insistere perché nella vita bisogna avere le idee chiare ed essere determinati e curiosi. E se smetti, allora vuol dire che non sai più chi sei e cosa fai e cosa vuoi dal mondo. Insomma sognare è come la febbre, che se ce l’hai vuol dire che qualcosa non va. E non sognare uguale.

Sognare scalda il cuore nelle sere d’inverno quando fuori fa freddo e ben si accompagna a poltrone comode, alcolici robusti e fumo di pipa, seppur in moderata quantità. Mi dicono che vanno bene anche i formaggi erborinati ma non posso garantire.

Sognare è come se ti facessero il solletico in qualche punto del cuore e qualche volta ti viene da ridere, altre volte ti viene da piangere. Ma va bene così e sventurati quelli che non soffrono il solletico, ché quei punti non li hanno, o non li trovano. O non li cercano.

Sognare fa ridere i bambini, perché non ci vuole niente a trasformare i sogni in belle storie, dove la principessa sposa il suo principe e vissero felici e contenti.

Sognare è come immaginare forme nelle nuvole, lanciare sassi nello stagno, scrivere poesie, seguire il volo degli uccelli. Tutte attività apparentementi inutili ma che richiedono grande concentrazione e dedizione e impegno, quindi tutt’altro che disprezzabili, soprattutto per i giovani.

Sognare, ogni tanto, ma solo ogni tanto, cambia il mondo. Basta non avere fretta e fare i sogni giusti, che devono essere ambiziosi, irrealizzabili e impossibili. Perché se devi sognare, tanto vale che sogni in grande.

Ed è per questo che sognare è necessario. Come mangiare e bere e far di conto e bisogna fare un po’ di tutto, per poter dire che si sta vivendo.

Non credete a chi vi dice che sognare è inutile. E’ inutile non sognare.

Annunci